Pubblicazioni:Atti di Congresso

Le forme del comico

Atti del XXI Congresso dell’ADI - Associazione degli Italianisti (Firenze, 6-9 settembre 2017)

A cura di:a cura di F. Castellano, I. Gambacorti, I. Macera, G. Tellini

Editore:Società Editrice Fiorentina

Luogo:Firenze

Anno:2019

Pagine in allestimento 

Pubblicazione online [dati bibliografici]
Le forme del comico. Atti delle sessioni parallele del XXI Congresso dell’ADI (Associazione degli Italianisti), Firenze, 6-9 settembre 2017, a cura di Francesca Castellano, Irene Gambacorti, Ilaria Macera, Giulia Tellini, Firenze, Società Editrice Fiorentina, 2019
Isbn: 978-88-6032-512-9

Sessioni plenarie

[la versione cartacea delle sessioni plenaria si può acquistare seguendo questo link]

 
Sergio Cristaldi
 
Francesco Bausi
 
Gian Mario Anselmi
 
Antonio Corsaro
 
Pasquale Sabbatino
 
Florinda Nardi
 
Elisabetta Menetti 
 
Roberta Turchi
 
Alessandra di Ricco
 
Giorgio Patrizi 
 
Beatrice Alfonzetti
 
Lucia Olini
 
Gino Tellini
 
Gino Ruozzi
 
 

Sessioni parallele
 

La letteratura nella Wunderkammer di Edoardo Sanguineti: uno sguardo comico
 

Clara Allasia
Il comico nelle teche della Wunderkammer

Laura Nay
«Il soggetto virgola, […] si appropria disinvoltamente del lessico analitico»: i «rituali» della psicoanalisi nella «Wunderkammer»

Chiara Tavella
L’«acrobatismo disinteressato» di Edoardo Sanguineti nelle teche della «Wunderkammer»

Lorenzo Resio
L’ombra del comico: Dante nella «Wunderkammer» e dintorni     

 

Ariosto nella Wunderkammer. Un’esperienza di ricerca-azione tra scuola e università

Carla Sclarandis
Ariosto nella Wunderkammer. Un’esperienza di ricerca-azione tra scuola e università

Leila Corsi
Gli spazi reconditi dell’immaginario

Luisa Mirone
Il «Furioso» come “città ideale”: risemantizzare i luoghi del poema ariostesco fra i banchi di scuola

Stefano Rossetti
Luoghi poco comuni. Riflessioni su un’esperienza didattica di attualizzazione del testo

 

Metamorfosi e metafisiche del buffone

Matteo Basora
Figura e ruolo del buffonealla corte dei Gonzaga  


Comicità e dissenso: affermazioni e negazioni della bellezza nella letteratura moderna e contemporanea

Antonello Fabio Caterino
Prefazione minima   

Vanessa Iacoacci
«Le buone cose son femine, ma non pisciano»: reprobatio e goliardia nel Corbaccio di Giovanni Boccaccio     

Anna Lisa Somma
«Tra un desiderio di donna e un desiderio di maschio»: bellezze ermafrodite e riscritture del comico nella Fiordispina (1928) di Francesco Lanza

Elisiana Fratocchi
Il rifiuto della norma come necessità ideologica: i «giovanotti grassi e bollenti» di Alberto Moravia  

Davide Di Poce
Il plurilinguismo come arma di dissenso poetico: i «fendenti fonici» di Jolanda Insana


“Riscritture comiche” nella commedia del Cinquecento

Stefania Giovanna Mallamaci
“Metamorfosi” a confronto. Il «Formicone»: una riscrittura di Apuleio nella commedia di primo Cinquecento

Alessandra La Neve
Riscritture comiche: la novellistica nel Filosofo e nell’Ipocrito di Pietro Aretino

Matteo Leta
La riscrittura parodica del rituale magico in tre commedie del Cinquecento

Enrico De Luca
Dall’Amor costante all’Alessandro. Aspetti della “riscrittura” piccolominiana

Angelo Chiarelli
Un’intricata faccenda. Gli intrichi d’amore e la riscrittura in chiave parodica dei moduli narrativi della commedia cinquecentesca

 

La polifonia comico-grottesca del teatro di Della Porta tra Manierismo e Barocco

Egidio Granese
L’intreccio spettacolare della Fantesca di Della Porta dal dramma alla farsa

Rosa Giulio
La Salerno di «Gli Duoi Fratelli Rivali» di Giambattista Della Porta: una polifonia comico-drammatica tra Manierismo e Barocco        

Sandra Celentano
Il «Della Porta» di Calvino e gli aspetti magico-combinatori delle commedie       

Loredana Castori
La dialettica tra misoginia e filoginia nelle Commedie di Della Porta. Riscontri con il teatro di Machiavelli

Eleonora Rimolo
Aspetti dell’ambiguitas ne «La Cintia» di Giovan Battista Della Porta


Filologia e maschera comica nell’umanesimo

Giacomo Ventura
Il Comicus per i grammatici: Plauto tra filologia e imitazione nella Bologna del primo Cinquecento      

Arianna Capirossi
Innesti comici in contesti tragici: presenze plautine e terenziane nelle tragedie di Giovan Battista Giraldi Cinzio       


Le forme del comico in Palazzeschi

Laura Diafani
L’io come specchio ustorio. Sull’uso comico della finzione autobiografica in Palazzeschi

Ombretta Frau
Zitelle-fenici: rinascita di un topos da Jolanda a Palazzeschi          

Eleonora Preci
Travestimenti manzoniani nell’Interrogatorio della Contessa Maria         

Ilaria Macera
Il comico palazzeschiano nelle antologie scolastiche          

Serena Piozzi
Il «sorriso amaro» nelle pagine di Giusti e Palazzeschi. Due toscani a confronto  

Francesca Mecatti
Palazzeschi traduttore e il gusto del comico

 

Rima e intertestualità tra Due e Cinquecento

Federico Di Santo
La rima fra testo e melodia nel «De vulgari eloquentia» e la questione del “divorzio” fra poesia e musica

Thomas Persico
Comicità e tragicità per la “cantio” dantesca (Dve II VIII 8)

Andrea Beretta
Dispute poetiche e superamenti ideologici tra Guittone e Dante   

Fabio Barricalla
Sulla rima pulciana. Intertestualità nel Canzoniere di Bernardo Pulci

Alice Spinelli
«Puerile ornamento»? Svalutazione e rivalutazione della rima tra Bernardo e Torquato Tasso


La città che ride e piange tra Seicento e Settecento

Gabriella Capozza
Le città e la Commedia dell’Arte

Maria Di Maro
La nuova Babele: Napoli attraverso gli occhi di un «povero scrivano»

Giuseppe Andrea Liberti
La Democrazia e altre «grecherie». Alfieri contro il mito di Atene

 

Memorie e Lettere di viaggio (1790-1870)

Pedro Luis Ladrón de Guevara
Scrittori spagnoli nelle terre dell’Umbria

Ilias Spyridonidis
La XLII lettera di Alessandro Bisani del suo viaggio in Greciae nel Mediterraneo (1788-1789). Traduzione critica, descrizione e analisi
di un episodio “comico” a Myconos

Franca Sinopoli
La «Guide littéraire» di Carlo Denina tra Germania e Italia negli anni Novanta del Settecento: una pluriforme scrittura di viaggio

Andrea Manganaro
Foscolo e l’Italia dei Classical Tours

Rosa Necchi
Descrizioni, viaggi e peregrinazioni: strategie comunicative negli scritti odeporici di Davide Bertolotti 

Sara De Giorgi
Le lettere odeporiche inedite di Alberto Fortis a John Strange      

 

Il riso in scena: le declinazioni del comico nella commedia italiana del Cinquecento

Giuseppe Traina
Da Lorenzino a Lorenzaccio: l’Aridosia        

Irene Chirico
Il comico nella trattatistica del secondo Cinquecento: Aristotele in discussione  

Gennaro Tallini
Dilettare, insegnare,movere «non però sì forte che, come il Tragico, perturbi». «L’officio del Comico Poeta» e «li motti, e detti piacevoli» della commedia
nel II lib. dell’«Arte poetica» di Antonio Minturno
      

Carmela Panarello
Dal mito alla quotidianità, dall’intervento soprannaturale alla magia: «Il Marito» di Lodovico Dolce   


La scena irrisa: la satira del teatro tra Sette e Ottocento

Cristina Cappelletti
Un racconto allegorico-satirico sulla polemica Maffei-Voltaire: La naissance de Clinquant     

Paolo Quazzolo
Una satira impietosa sul mondo del melodramma: L’impresario delle Smirne di Carlo Goldoni

Marco Sirtori
Il pubblico teatrale nelle pagine satiriche dei galatei ottocenteschi          


Satirici, eroicomici, burleschi: i poemi del Settecento e il comico

Maria Chiara Tarsi
«E perché son con Socrate d’avviso, / che ’l rider giovi spesso alle persone»: la satira di costume nel Cicerone di Giancarlo Passeroni    

Marta Aiello
“Disponibilità ideologica” di Domenico Tempio      


Comicità al femminile nel teatro del Novecento e degli anni Duemila

Giulia Tellini
La metamorfosi della figura femminile nell’Ora della fantasia di Anna Bonacci    

Giulia Martini
Patrizia Valduga e il teatro. Lo «stil comico» di una Donna di dolori          

Brigida Esposito
Una donna, molte anime. Studio sulla comicità di Anna Marchesinitra Lucia Mondella di Manzoni e Anna Cappelli di Ruccello

Laura Cascio
Comicità e impegno: la sapiente leggerezza di Lella Costa

Chiara Tognolotti
Le declinazioni del comico in Emma Dante tra teatro, romanzo e cinema


Scrivere per la scena e per il set.
Ri-scrittura e transcodificazione tra teatro, cinema e televisione

Sandra Dugo
I drammi metateatrali rappresentati in scena: da «L’uomo dal fiore in bocca» all’esperienza del nuovo teatro brasiliano contemporaneo        

Francesco Mainiero
Lo “zibaldone” cinematografico di Michelangelo Antonioni           

Angela Bottigliero
Letteratura al cinema: la scrittura di Italo Calvino incontra la regia di Mario Monicelli    


Parodia e riso tra Manierismo e Barocco

Marco Corradini
Introduzione  

Ottavio Ghidini
Appunti su Tasso, il comico e l’«Aminta»

Francesco Rossini
Torquato Tasso, Antonio de’ Pazzi e Giovan Battista Strozzi: stanze in lode e in biasimo della donna

Tancredi Artico
Teoria e prassi del comico nell’epos tra fine Cinquecento e primo Seicento

Monica Bisi
Turpitudo minime noxia: ridicoli figurati e figure ingegnose nel «Trattato de’ Ridicoli» di Emanuele Tesauro     

Myriam Chiarla
«In stile e concetti burleschi»: riscritture parodiche petrarchesche nel Seicento italiano

Marco Leone
Una parodia secentesca della Commedia: Il mondo senza maschera di Antonio Muscettola

Valeria Giannantonio
La parodia del petrarchismo investigante a Napoli


Il tópos dell’alba: sue ricezioni nella letteratura del Novecento

Maria Elena Landi
Il tópos dell’alba: dal romanzo gotico a «Twilight»

Adriana Passione
L’alba come espressione del “mito personale” in Cesare Pavese

Ida Crispino
Il topos dell’alba in Vittorio Sereni, poeta liminare

Giuditta Grosso
Sandro Penna poeta del “risveglio”

Giuseppe Leonardo Zappalà
«Lasciatemi nel mio buio: / ch’io veda»: il dispiegarsi dell’alba nella poesia caproniana


Collane e periodici umoristici e satirici: «Classici del ridere» e riviste ispirate al “comico”

Loredana Palma
Giornalismo umoristico nella stampa periodica della Napoli preunitaria

Leonardo Battisti
Ridere nel «regno della noia». Intrattenimento e umorismo nella pubblicistica del Ventennio fascista

 

Il laboratorio scapigliato: tra letteratura, arte e scienza

Francesca Puliafito
Gli autografi dei «Cento anni». Appunti sulla prassi scrittoria di Giuseppe Rovani


Ordine e disordine nella «Commedia»

Fabiana Savorgnan Cergneu di Brazzà
Libro e volume nella «Commedia» di Dante alla luce di «Paradiso» XXXIII

Sebastiano Italia
L’ordine del cosmo

Cécile Le Lay
Ius naturae e ordinamento divino nell’Empireo

Concetto Martello
Il disordine morale come male radicale nel I canto della «Commedia»      

Paolo Pizzimento
Il disordine del cosmo: antigerarchia infernale e disarmonia terrena in Dante


Traduzioni, rielaborazioni, interferenze fra generi e codici: quando l’aemulatio “tradisce” il modello

Daniela Ogno
Intrecci di generi e registri in quattro capitoli ternari in morte del Magnifico

Agnese Amaduri
Declinazioni del comico: gli esiti tragici della beffa ne «Le Cene» di A.F. Grazzini

Francesca Bianco
Michele Leoni: una traduzione neoclassica di Shakespeare

Maria Cristina Di Cioccio
Il comico dantesco e la «scuola dell’ironia» di Guido Gozzano

Giovanni Turra
Il mondo «sottocui»: cultura scritta e cultura popolare ne «Le foreste sorelle» di Giuliano Scabia


Il riso fra politica e società. I. Il Settecento

Denise Aricò
La satira di Francesco Algarotti tra Orazio e Swift

Cecilia Gibellini
Satira e irriverenza nelle Novelle di Giambattista Casti

Michela Rusi
Forme del comico e della parodia nella «Vita» di Alfieri


Il riso fra politica e società. II.L’Ottocento

Mario Minarda
Politica e letteratura in versi satirici. Per una ri-lettura della Palinodia di Leopardi          

Massimo Migliorati
Comicità e satira sociale del «Meneghin biroeu» di Carlo Porta

Edoardo Camassa
Il Papa nei Sonetti di Belli: un sovrano scatenato tra satirico e comico

Maria Valeria Sanfilippo
Convenzioni sociali de «Lu Paraninfu» e di «Don Ramunnu» di Luigi Capuana e licenze farsesche di Angelo Musco nella ricezione della stampa e del pubblico di fine Ottocento        


Forme del contrasto amoroso nella lirica italiana

Giulia Ravera
Esempi di contrasti amorosi e scambi dialogici nella lirica toscana duecentesca

Gabriele Baldassari
Un dittico di contrasti tra le Canzonette di Leonardo Giustinian


Ridere con l’epica cavalleresca: licenza e censura del sorriso nel poema in ottave tra Quattro e Cinquecento

Teresa Cancro
Vagabondi, furfanti e buffoni. Mésalliances inedite e palinodia dell’eroe nel «Baldus» di Teofilo Folengo

Sandra Carapezza
«Il quarto di Vergilio». Intersezioni tra comico ed epico-cavalleresco in Pietro Aretino

Lavinia Spalanca
Dall’epico al comico: La Guerra de’ Mostri di Antonfrancesco Grazzini


Alba de Céspedes a vent’anni dalla morte

Chiara Coppin
La punteggiatura in «Le ragazze di maggio» di Alba de Céspedes

Antonia Virone
Un percorso di formazione in tre romanzi-chiave di Alba de Céspedes


Manzoni fra comico e ironia

Simona Lomolino
L’ira di Apollo fra parodia classicista e polemica romantica

Federica Alziati
Oltre la parodia: Manzoni e l’«autorità del Tasso». Emergenze dei «Dialoghi» tassiani nei «Promessi sposi» e negli scritti teorici

Teresa Agovino
Apologia della zitella. Perpetua e Ferdinanda a confronto

 

«Torti in proposito diverso». Forme della parodia nel Cinquecento

Francesco Feola
Dalla «cameretta» di Petrarca alla «stanza trifonesca» (passando per la «casa del Bernia»). Appunti per una classificazione dei tópoi nella poesia comico-parodica

Carlotta Larocca
I Capitoli erotici di Francesco Maria Molza: fra tradizione e innovazione

Erica Ciccarella
«Col coltello dell’immaginazione». Bellezza femminile e (auto)parodia in Agnolo Firenzuola (1493-1543)

 

Come ridevano: avanspettacolo, rivista e varietà nel primo Novecento

Simona Onorii
Il teatro di Ettore Petrolini: dal modello alla parodia          

Monica Venturini
Petrolini e i futuristi: “radioscopia” di un incontro

Antonio D’Ambrosio
«La caffeina del mondo». Testimonianze sul teatro futurista nel Fondo Falqui

Francesca Tomassini
L’ambiguità del comico: storia, tradizione e teatro di varietà


Ennio Flaiano: le forme della satira

Erika Bertelli
L’arte dell’aforisma


Ludico dissenso: il potere eversivo del comico

Sara Laudiero
Ridere del fascismo: allusioni e demistificazioni narrative

Enrico Riccardo Orlando
Tomaso Largaspugna, «sindaco illustre e cittadino insigne»          

Diego Varini
«Strappare al suo globo pezzi anche rotti». Annotazioni su Le mosche del capitale di Paolo Volponi (1989)


«Infra i beati cori». Torquato Tasso dall’epica eroica all’epica sacra

Valentina Leone
Un episodio tra «Gerusalemme liberata» e «Conquistata»: la «funzione» dell’Amadigi

Elisa Squicciarini
I postillati Sessa e Giolito all’Inferno: su alcune fonti tassiane

Giacomo Vagni
«Debbiam noi credere a quel che dice?». Una lettura del dialogo di Torquato Tasso sulla gelosia

Vincenzo Caputo
Benedetto Croce, Torquato Tasso e gli scrittori del «pieno» e del «tardo» Rinascimento

Massimo Castellozzi
Da Padre del Ciel a Padre eterno. Teologia dell’amore e lirica sacra nell’ultimo Tasso

Rosanna Morace
La retorica “geminativa” delle «Sette giornate», specchio delle «multiformi catene» del creato


Alle radici del rinnovamento poetico italiano tra Otto e Novecento: teoria e pratica della traduzione letteraria

Federica Massia
Le traduzioni italiane di Whitman tra Otto e Novecento

Ilaria Cavallin
Ardengo Soffici tra Chimismi Lirici e Simultaneità traducendo Laforgue

Alessandra Mattei
Favola Tupì. Su carte inedite di traduzioni brasiliane di Ungaretti

Rosario Vitale
Attilio Bertolucci traduttore di Wordsworth. Stimoli creativi e riflessi poetici      

 

Riso, comico e tragico nel romanzo modernista italiano

Marcello Sabbatino
Il delirio mistico della folla nell’«Esclusa» di Pirandello

Maurizio Capone
Riso, comico e tragico nel romanzo modernista italiano. Borgese, «Rubè» e il rifiuto del comico           

Mariangela Lando
La percezione femminile alla maniera umoristico-ironica secondo Alfredo Panzini e Carlo Emilio Gadda

 

Il teatro comico tra la fine del Cinquecento e l’età pre-goldoniana

Giordano Rodda
Fisiognomica, pedanteria e capitani spagnoli. «La Fantesca» di G.B. Della Porta come laboratorio comico

Carlo Fanelli
Galilei teatrante? «Argomento e traccia d’una commedia» di Galileo Galilei

Gaia Benzi
«De formatori di spettacoli in generale»: comici e ciarlatani agli esordi del professionismo teatrale

Irene Palladini
Elementi archetipici in «Amor nello specchio» di Giovan Battista Andreini

Alessandra Munari
‘Mostri’ di G.B. Andreini e dintorni: dalla «Roselmina» di Leoni a «Ismenia», «Olivastro» e oltre

Emanuela Chichiriccò
«Li comici schiavi» (1666): scenari barocchi nel teatro di Anton Giulio Brignole Sale

Carolina Patierno
Forme del comico nel teatro musicale del Seicento: qualche nota sul caso Venezia

Francesco Roncen
Un compromesso mancato: l’endecasillabo nella commedia italiana del Settecento


Sezione Didattica
«Lettere in classe. Gli ultimi cento anni: linguaggi e passioni della contemporaneità»

Gabriele Cingolani
«Ricomporre l’infranto». Storia, letteratura (e storia della letteratura) nella scuola delle competenze

Cristina Nesi
Culture “interfeconde”: scienza e tecnologia nell’immaginario della letteratura italiana del Novecento

Morena Marsilio
Le risorse della finzione in classe: il romanzo e il racconto nella narrativa dell’estremo contemporaneo

Lorenza Boninu
Lo scrittore e il sociologo. Contaminazioni narrative fra letteratura e sociologia

Laura Bosio
Parlare di sé, parlare degli altri: piccolo canone al femminile        

Claudia Correggi
Griselda: dalla pazienza al sacrificio. Varianti moderne e postmoderne di un tema popolare     

Paola Liberale
«Il breve maggio» e «la lunga notte». Un cantare e un romanzo sperimentale di Alba De Céspedes      

Elisa Lanzilao
Fabrizia Ramondino: il racconto delle donne e di se stessa

Emira Armentano
Lo sguardo di Beatrice in Cecità di Saramago. Proposta per una didattica dell’intertestualità    

Raffaella Romano
Sciascia e la sua Storia semplice

Alberto Bertino
Amor che nella mente mi ragiona. La costruzione di un digital storytelling sui possibili frammenti del discorso amoroso

Cinzia Ruozzi
Raccontare il presente attraverso lo sguardo della scuola