Natura Società Letteratura

Atti del XXII Congresso dell'ADI - Associazione degli Italianisti (Bologna, 13-15 settembre 2018)

a cura di Andrea Campana e Fabio Giunta

Editore:
Adi editore
Luogo:
Bologna
Anno:
2020

Pubblicazione online (dati bibliografici)

Natura Società Letteratura, Atti del XXII Congresso dell’ADI - Associazione degli Italianisti (Bologna, 13-15 settembre 2018), a cura di A. Campana e F. Giunta, Roma, Adi editore, 2020
Isbn: 9788890790560

Sessioni plenarie

Davide Zannoni
Il genoma batterico utilizzato come una ‘biblioteca autoreplicante’

Nicolò Scaffai
Letteratura ed ecologia: questioni e prospettive

Carlo Galli
Letteratura e politica - Io e gli altri

Annalisa Andreoni
Il Sessantotto delle scrittrici: considerazioni storiografiche (con note su Il mondo salvato dai ragazzini di Elsa Morante e su Le ragazze di maggio di Alba de Céspedes)

Omaggio a Piero Camporesi

Elide Casali
La Conferenza di Piero Camporesi su Olindo Guerrini (Sant’Alberto di Ravenna, 24 aprile 1983)

Beatrice Collina
Una stagione all’inferno. Gli elzeviri per «Il Corriere della Sera», La casa dell’eternità e Il governo del corpo di Piero Camporesi

Alberto Natale
Piero Camporesi: dalla cucina borghese dell'Artusi al Paese della fame

Sessioni parallele

Dante e Dintorni

Commentare l’Inferno
a cura di Alberto Casadei

Gianni Oliva
«Questi, che mai da me non fia diviso» (Inf. V, 135)

Gaia Tomazzoli
Minima metaforica infernale

Giulia Gaimari
La cupidigia dei tiranni danteschi: Inferno XII fra Aristotele e Cicerone morale

Filippo Zanini
«Cui non si convenia più dolci salmi». Osservazioni sulla parodia sacra nell’Inferno dantesco)

Pietro Cagni
Erich Auerbarch: quale figuralità nella Commedia?

Valentino Della Casa
I commenti per la scuola alla Commedia di Tommaso Casini e Francesco Torraca

Elisa Squicciarini
Il commento di Landino alla Commedia: l’edizione Marchiò Sessa e le annotazioni del Tasso

Dante umanista?
a cura di Nicolò Mineo

Concetto Martello
Éros e letteratura amorosa nella Commedia dantesca. Vie d’accesso alla natura umana (Inf V e Purg XXVI)

Cécile Le Lay
Il viaggio dantesco come educazione a giudicare da sé

Paolo Pizzimento
«Litterati poete» e «poete volgari»: tradizione poetica e canone in Vita nuova XXV

Sebastiano Italia
_Dante filologo. Un esempio perPurgatorio XXII

Anna Cerbo
Dante e la filosofia morale

Arianna Rotondo
La Divina Commedia «orizzonte di ogni autentico umanesimo»: da Benedetto XV a Francesco, Dante riletto dai papi

Forme di scrittura privata

Geografie epistolari nel Cinquecento
a cura di Francesco Amendola e Rossella Lalli

Matteo Basora
L’epistolario di Isabella d’Este: dai libri dei copialettere alla piattaforma IDEA

Michele Comelli
Lettere da una «negra legatione»: la corrispondenza tra Giovanni Della Casa e il cardinale Alessandro Farnese (mss. Vat. Lat. 14827-14829, 14831-14833)

Valentina Leone
«Molti tuoni si odono di guerra»: 1526-1527. Spazi e tempi nel primo libro delle Lettere di Bernardo Tasso

Marianna Liguori
Annibal Caro e Benedetto Varchi: primi contatti epistolari sull’asse Roma-Firenze

Elisabetta Olivadese
Per uno studio della corrispondenza di Aldo Manuzio il Giovane: tracciati epistolari con G.V. Pinelli, A. Grillo e Torquato Tasso (1580-1590)

Dal libro di famiglia al diario. Ecfrasi “private” di luoghi e di società
a cura di Lorenzo Battistini

Lorenzo Battistini
Le ‘forme del diario’. Breve presentazione

Simonetta Doglione
Le ricordanze civili del ‘Memoriale’ di Guglielmo Ventura: l’ultimo guizzo della società comunale

Marco Borrelli
Tracce d’intertestualità tra il ‘Diario’ di Elio Schmitz e la narrativa sveviana

I paesaggi dell’anima, l’anima del paesaggio: scritture e diari dell’io militante
a cura di Clara Allasia

Chiara Tavella
Con l’«occhio rivolto alla bella pianura bagnata dal patrio fiume»: i Ricordi svizzeri di un militante in esilio

Nunzia D’Antuono
«Maledico i venti e il mare». Uomini e natura nelle Lettere dall’ergastolo di Settembrini

Rita Nicolì
Frammenti d’impressioni in un viaggio fatto al Capo di Leuca. Sigismondo Castromediano e il territorio emotivamente percorso

Angelo Iermano
Oltre il paesaggio: un dialogo sulla natura tra Leopardi, Thoreau e Malick

I luoghi dell’anima: lo spazio geografico tra spiritualità e letteratura nel Medioevo e nel Rinascimento
a cura di Ester Pietrobon

Amalia Federico
L’immaginario ierosolimitano nella letteratura tra Medioevo e Rinascimento

Romana Brovia
Per una fenomenologia degli spazi petrarcheschi: geografie, utopie, eterotopie

Davide Dalmas
Caverne, badie, celle, mausolei. Luoghi e corpi religiosi nell’Orlando furioso

Selene Maria Vatteroni
Tra Petrarca e gli Spirituali: paesaggio ed esperienza religiosa nei Sonetti. Parte prima di Benedetto Varchi

Matteo Navone
Il paesaggio nella poesia sacra tassiana

Il linguaggio delle passioni: forme della scrittura devota dal Cinque al Settecento
a cura di Renzo Rabboni

Matteo Venier
«Cella mistica»: Carteggi devoti del Settecento friulano

Andrea Maurutto
«La santa Croce ci faccia imparare come dobbiamo il buon Gesù imitare»: echi teresiani sull’annichilimento e matrimonio mistico nelle autobiografie per obbedienza della Venerabile Maria Alberghetti.

Sara Murgia
L’Autobiografia della Beata Suor Camilla Battista da Varano. La «crudele battaglia»: elevazione e caduta dell’anima

Il «suon de’ mormoranti carmi». Maghi, streghe, incantatori e fattucchiere nell’epica cinque-seicentesca
a cura di Angelo Chiarelli e Tancredi Artico

Noè Albergati
Il dibattito magico-astrologico tra l’Inamoramento de Orlando e l’Orlando Furioso

La cultura della lirica

La natura nella parola lirica
a cura di Antonio Corsaro

Ida Campeggiani
_«Col rovescio del binocolo». La natura ne La bufera e altro_

Annalisa Giulietti
Natura, realtà, allucinazione. Per un’indagine su Carlo Betocchi

Carlotta Mazzoncini
Il «ben della natura»: immagini reali e metaforiche nelle rime di Michelangelo

La lirica di fine Quattrocento tra storia e natura
a cura di Italo Pantani

Nicole Volta
Le rime per Beatrice Cassia nel Perleone di Rustico Romano

Alessandro Carlomusto
La canzone Tra questi boschi agresti di Benet Garret detto Cariteo: sondaggi intertestuali

Travestimento pastorale e realtà politica e sociale nella tradizione bucolica dalle origini al Novecento
(Gruppo di lavoro Rinascimento)
a cura di Gabriele Baldassari e Claudia Berra

Alessandro Basso
La fuga delle ninfe, il pianto dei pastori: la congiura dei Pazzi nell’immaginario bucolico di Girolamo Benivieni

Simone Moro
Il rapporto tra la corte sforzesca e i poeti milanesi allo specchio della tradizione bucolica. Il caso di Gaspare Ambrogio Visconti

Martino Marazzi
Pastorali americane. Da Poggioli a Giovannitti

La poesia italiana moderna tra utopia e distopia
(Gruppo di studi Eterodossie e dissenso nella letteratura italiana)
a cura di Antonello Fabio Caterino

Vincenzo Vozza
Parva bucolica. La difficile sintesi tra forma e contenuto nei Dialogi tres (1536) di Pietro Speziale da Cittadella

Antonello Fabio Caterino
La fortuna delle tre corone nella poetica di Mario Colonna

Vanessa Iacoacci
Gli Scherzi Pastorali di Gabriello Chiabrera. Coridone ad Amarillide e alcuni raffronti con l’epistolario

Emilio Filieri
Di fascino e fantasia. Fra L. A Muratori (1745) e G. L. Marugi (1788)

Cultura, letteratura, società

Natura e società nella novellistica tra Medioevo e Rinascimento
(Gruppo di lavoro Rinascimento)
a cura di Sandra Carapezza, Elisa Curti e Monica Marchi

Gabriele Baldassari
Per Madonna Filippa

Tiziana Paparella
All’interno del Bugiale, ‘teatro del mondo’. Per una riflessione sugli esiti comici delle Facetiae di Poggio Bracciolini

Giulia Zava
«Mai non viddi libri e a fatica so leggere in sul mio messale»: il Piovano Arlotto e la vittoria della religiosità concreta

Monica Marchi
I luoghi della narrazione nella novellistica volgare del Quattrocento: storia di un tradimento

Sandra Carapezza
Ri-creazione: fuggire la guerra per costruire l’utopia. Storie di brigate cinquecentesche

Camilla Orlandini
Una passione ponderata: amore e onore nella storia della Duchessa di Amalfi

Teresa Nocita
Natura e società nelle novelle dei Varii componimenti di Ortensio Lando

Flavia Palma
Donne, società e matrimonio: appunti su La piacevol notte e ’l lieto giorno di Niccolò Granucci

«Perché non solo la siepe è comprata ma lo stesso infinito»: il conflitto natura-società nel Novecento tra scrittura saggistica e opera di finzione
(Gruppo di studi Eterodossie e dissenso nella letteratura italiana)
a cura di Elisiana Fratocchi

Maiko Favaro
Piccoli drammi senza importanza. Pulsioni biologiche e costrizioni sociali nei Racconti romani (1954) di Alberto Moravia

Florencia Ferrante
Intellettuali, tecnica e società di massa: alcune elaborazioni critiche e letterarie di un rapporto complesso sulle pagine della rivista «Tempo Presente» verso la fine degli anni Cinquanta

Michele Maiolani
Ambiente e società nella letteratura del boom: Bianciardi, Parise, Volponi

Daniel Raffini
La mutazione antropologica tra sud e nord: i casi di Vincenzo Consolo e Gianni Celati

Popolo e massa, modi di rappresentazione letteraria
(Gruppo di lavoro RRR Rivoluzione Restaurazione Risorgimento)
a cura di Silvia Tatti e Stefano Verdino

Chiara Silvestri
Rappresentazioni del popolo nei romanzi La pianta dei sospiri (1824) di Defendente Sacchi e Beniamino o le cose dell’altro mondo (1825) di Giuseppe Compagnoni.

Alviera Bussotti
Il popolo nel «Conciliatore»

Valerio Camarotto
Un «popolo di poco nervo». Letteratura e persuasione nei «Miei ricordi» di Massimo d’Azeglio

Letteratura, politica e filosofia

Identità, politica e letteratura nel primo Cinquecento
a cura di Francesca Chionna e Alessia Loiacono

Alessia Loiacono
Machiavelli, Claude de Seyssel e il torrente svizzero

Francesca Chionna
Per una lunga pratica e continua lezione delle cose del mondo: alcune riflessioni sui francesi nel XVI secolo

Elisa Tinelli
Erasmo in Italia: la traduzione dell’Institutio principis christiani curata da Francesco Angelo Coccio (1539)

Carlotta Larocca
Rime politiche di Francesco Maria Molza

Corpo, natura e società nella letteratura italiana della Controriforma (1550-1650)
a cura di Fabio Giunta e Edoardo Ripari

Luca Vaccaro
«Solo è signor chi signoreggia al Tempo». Le postille del Vialardi alla Conquistata e la retorica tassiana del velame

Pierangela Izzi
Androginia o ermafroditismo nell’Adone di Giovan Battista Marino?

«Servire al politico». Letteratura, psicologia e “filosofia civile” nelle prose di Torquato Tasso
a cura di Giacomo Vagni

Federica Alziati
«S’al fine del politico si debbono dirizzar i fini di tutte l’arti». La pratica encomiastica tra ragioni dell’arte e responsabilità civile degli artisti nei Dialoghi tassiani del 1585

Marco Giani
La concezione della nobiltà ne Il Forno di Torquato Tasso e nella Perfettione di Paolo Paruta

Paesaggi pastorali e modelli ideologico-culturali fra tardo Rinascimento e Ottocento
a cura di Roberto Puggioni e Elisabetta Selmi

Carlo Fanelli
Natura e Società nella drammaturgia di Ruzante

Alessandra Munari
Lo scenario pastorale in Carlo de’ Dottori: ‘arcadico’ barocco

Valeria Giannantonio
Le Egloghe del Gravina: implicazioni ideologico-culturali del rinvio alla tradizione e del riformismo sei-settecentesco, all’apice dell’Arcadia

Francesca Bianco
La traduzione cesarottiana dell’Elegia di Gray: osservazioni sui cambiamenti estetici nel paesaggio di fine Settecento

Irene Palladini
Nel prisma di Aurelio De’ Giorgi Bertola. Per un’antropologia dello sguardo nel paesaggio campestre

Tommaso Fagan
«Poscia delle città lodai più spesso rustico asilo»: paesaggi naturali e ritiri campestri tra ’700 e ’800

Francesco Roncen
L’idillio negato. Bozzetti pastorali nella poesia narrativa italiana tra Sette e Ottocento

Natura, società e politica nella letteratura bolognese del Settecento
a cura di Andrea Campana e Stefano Scioli

Milena Contini
Le opere teatrali di Giampietro Zanotti tra aspirazioni educative ed esaltazione della saggezza femminile

Denise Aricò Esperimenti ‘elettrici’ e innovazioni agricole nei saggi scientifici di Francesco Algarotti

Lucia Corrain
Tra arte e scienza a Bologna. Anna Morandi Manzolini

Nicola Bonazzi
Teatro e società nelle prefazioni d’autore e nelle raccolte epistolari di Francesco Albergati Capacelli

Anna Maria Salvadè
Poesia e pittura: Jacopo Alessandro Calvi e la quadreria di Filippo Hercolani

Politica e letteratura a Milano nel secondo Settecento
a cura di Anna Maria Salvadè

Stefania Baragetti
Dalla specola viennese: la Milano asburgica nell’epistolario di Metastasio

Aretina Bellizzi
Platone nella Milano illuminista di secondo Settecento

Alessio Bottone
Pietro Verri dialogista: un genere letterario per leggere la realtà

Paolo Colombo

«Satiro maligno» e «delizia de’ terrestri Numi». Giambattista Casti a Milano

Il romanzo politico del secondo Ottocento
a cura di Mario Cimini

Mario Cimini
Introduzione: Il romanzo politico del secondo Ottocento

Maria Petrella
Geografia del romanzo politico del secondo Ottocento

Maria Teresa Imbriani Petruccelli della Gattina e I moribondi del Parlamento italiano

Angela Bubba
Pubbliche virtù e vizi privati ne La conquista di Roma di Matilde Serao

Vanina Pizii
La penna e lo scranno. I romanzi politici di Carlo Del Balzo

Elvira M. Ghirlanda
Milano sconosciuta di Paolo Valera: dal 1878 al 1923, dalla «vendetta del popolo» alle «passioni scolorate»

Il Sessantotto delle scrittrici
(Gruppo di lavoro Studi di genere nella letteratura italiana)
a cura di Annalisa Andreoni

Sabina Ciminari
Una scrittrice engagée. La svolta del ’68 nella biografia e nella scrittura di Alba de Céspedes

Beatrice Alfonzetti
Il ’68 a distanza di Fabrizia Ramondino: “Un giorno e mezzo”

Laura Cascio
Lea Melandri e la ‘scrittura di esperienza’: la narrazione di sé come pratica politica

Alessandra Trevisan
«Qualcosa che stavo imparando a fare»: Il sessantotto di Clara Sereni e nell’esperienza di altre “ragazze”

Sebastiano Triulzi
Depressione, rinascita (nel segno dell’utopia) e nuova chiusura. I tre tempi di Piera Oppezzo

Le forme artistiche della natura

Il topos della ‘rustica povertà’ nella letteratura moderna e contemporanea
(Gruppo di lavoro Eterodossie e dissenso nella letteratura italiana)
a cura di Francesca Favaro e Antonello Fabio Caterino

Alessia Marini
Da Virgilio a D’Annunzio, una stilometria della rustica povertà

Daniela Bombara
Povertà e frugalità nei ‘Bertoldi’ di Giulio Cesare Croce e Carlo Goldoni

Giovanna Battaglino
Le dialettiche pavesiane del secessus nella campagna: le Langhe come angulus vagheggiato, tra realtà concreta e trasfigurazione mitica nella prima ricerca poetica e narrativa di Pavese

Alessandro Viola
Un topos militante: mondo contadino friulano e impegno politico nell’attività poetico-letteraria del primo Pasolini (1942-1950)

‘Supplicare la Natura’, ‘ridire la Storia’: immagini, luoghi e gesti del classicismo foscoliano
a cura di Francesca Fedi e Donatella Martinelli

Matteo Sozzi
Foscolo e un sorprendente ‘transito filosofico’

Daniela Shalom Vagata
Verdi palcoscenici e vedute del pittoresco: la scena degli Inni alle Grazie di Ugo Foscolo

Alessandro Pecoraro – Chiara Piola Caselli
«Il marche du train de Démosthène». Un esemplare delle Filippiche di Alessandro Tassoni e I discorsi Della servitù dell’Italia

Nel «regno dell’arido vero». Leopardi e la società
a cura di Alberto Di Franco

Riccardo Gasperina Geroni
Le armi da fuoco: tecnica e natura nello Zibaldone di Giacomo Leopardi

Alessandro Prato
Il rapporto tra linguaggio e società nella filosofia di Leopardi

Mario Minarda
Sociologia della letteratura nelle Operette morali di Leopardi. Alcune spigolature

Natura e società negli scrittori del Verismo
a cura di Andrea Manganaro e Giuseppe Traina

Pasquale Guaragnella
Poetica docens e poetica utens di Federico De Roberto. Su I vecchi, novella dei Processi verbali

Agnese Amaduri
Geografia, esplorazioni e società nel De Roberto giornalista

Rosanna Lavopa
«Il mondo, oggi, cammina alla rovescia». Gerolamo Rovetta e Le lacrime del prossimo

Milena Giuffrida
«Tutti fidenti nella buona stella dell’Italia nostra». L’idea della patria nelle scritture private di Giovanni Verga

Ilaria Muoio
«Morto si pela il porco!»: declinazioni della bestialità in Verga e Capuana

Mappe letterarie e luoghi di finzione

Giardini quattrocenteschi, tra ordine, utopia e disinganno
a cura di Carlo Varotti

Francesco Gallina
Itinerarium mentis in Cyprum. Il giardino della «falsa Venere cipriana» nel Paradiso degli Alberti

Proiezioni paesaggistiche di moti interiori
a cura di Sara Laudiero

Sara Laudiero
Introiezioni e proiezioni paesaggistiche nel Pianto della Beatissima Vergine di Claudio Decio (1618))

Alberto Sisti
Il paesaggio (amoroso) nelle Rime di Alfieri

Sara De Giorgi
Il topos della natura nella scrittura scientifica dei viaggiatori italiani del Settecento. Il caso di Antonio Vallisneri, Lazzaro Spallanzani e Alberto Fortis

Fiorina Izzo
Uno sguardo “verso l’infinito” di Neri Tanfucio

Enrico Riccardo Orlando
«Allora ogni cosa si sfa di paura». Trasfigurazioni paesaggistiche nel primo ’900

Diego Varini
«In cielo, a destra della cupola». Moravia fra gli specchi di Roma

«Le Tre Venezie»: ambienti antropici e declinazioni letterarie
a cura di Silvia Contarini

Sara Cerneaz
«Nulla a Venezia cresce / Tutto le dona il mar!» I Bozzetti veneziani di Ippolito Nievo

Maria Chiara Morighi
«Trieste è l’ultima città del mondo». Una prospettiva periferica dall’epistolario di Italo Svevo

Bianca Del Buono
Ambivalenze prospettiche nella Grande Guerra: la Trieste di Giani Stuparich

Giulia Perosa
Declinare il paesaggio di guerra: l’Altipiano di Asiago negli scritti di Carlo Emilio Gadda

Riccardo Vanin
Possibilità di senso ai tempi dell’insignificanza. Una lettura di Gnessulógo di Andrea Zanzotto

Carlo Londero
Luciano Morandini. Friuli in versi e immagini tra neorealismo e anni ’70

Luoghi fisici e politici d’Italia e d’Europa nel giornalismo del Settecento e dell’Ottocento
a cura di Daniela De Liso e Valeria Merola

Laura Cannavacciuolo
Napoli. Figure e paesi: topografie letterarie in Salvatore di Giacomo

Gabriella Capozza
Verga su «Rassegna settimanale» tra politica, indagine sociale e narrativa

Giulio de Jorio Frisari
Ippolito Nievo: dalla quotidianità nella cronaca alla visione europea nella narrativa. Una premessa

Agnese Marasca
Un binomio inscindibile: Gherardo Gherardi, tra teatro e critica

Carlo Serafini
Carlo Collodi giornalista

Per una mappa dei luoghi letterari nel primo Novecento
(Gruppo di studio Per una storia delle élites dalla nuova Italia all’Italia del Novecento)
a cura di Simona Costa

Teresa Guazzelli
Nino Savarese ‘in cacumine montis’. Motivi e idee di un narrate tra ‘confessione’ e critica

Simona Onorii
Dalle colline fiorentine al litorale versiliese: La Gioconda di Gabriele d’Annunzio

Maria Chiara Provenzano
Topografia di un passeggiatore solitario: la Berlino di Rosso di San Secondo

Maria Luisa Russo
Milano, 1926 1927: l’esperienza di Bagutta

Francesca Tomassini
Sibilla Aleramo e le élites letterarie tra Milano e Parigi (1913-1914)

Monica Venturini
I salotti romani di inizio Novecento. Un nuovo modello di sociabilità

Poesia e narrativa della città moderna
a cura di Rosa Giulio

Rosa Giulio
La Roma pirandelliana nei Quaderni di Serafino Gubbio operatore

Elisa Caporiccio
Esercizi di sguardo. Il binomio lontananza-vicinanza in Immagini di città di Walter Benjamin e ne Le città invisibili di Italo Calvino

Loredana Castori
Clemente Rebora: la città, il margine, il varco

Enza Lamberti
Trieste e Londra: una lettura in chiave antropologica ed autobiografica delle città moderne di Svevo

Eleonora Rimolo
Da «le moli de gli avi» a «l’empio mostro»: città antica e città moderna in Giosue Carducci

Mediterraneità Europea come luogo/non-luogo ai confini della “Surmodernità”
a cura di Rino Caputo e Angelo Fàvaro

Angelo Fàvaro
Stanislao Nievo nello spaesamento de Il prato in fondo al mare

Mariarosa Santiloni e Giovanni La Rosa
Mediterraneità e surmodernità attraverso lo sguardo di Stanislao Nievo

Maria Valeria Dominioni
«Anche il mare finisce». I confini dei nonluoghi ne L’Iguana di Anna Maria Ortese

Zozi Zografidou e Ilias Spyridonìdis
Il Monte Athos di Renato d’Antiga: un luogo eterno della Mediterraneità Europea

Paola Benigni
Pirandello ‘mediterraneo’ tra non-luoghi e contro-luoghi della Surmodernità

Anna Pozzi
«L’isola vittima» nelle opere di Leonardo Sciascia

In viaggio con gli scrittori

I paesi che abbiamo visitato, i luoghi che abbiamo attraversato. Letteratura e viaggio nell’Otto e nel Novecento
a cura di Patrizia Zambon

Patrizia Zambon
Presentazione. I paesi che abbiamo visitato, i luoghi che abbiamo attraversato. Letteratura e viaggio nell’Otto e nel Novecento

Chiara Cretella
La letteratura odeporica tra Settecento e Ottocento: dal passaggio al paesaggio

Francesca Favaro
Verso il Romanticismo: la ‘poesia di viaggio’ di Ippolito Pindemonte

Stefano Evangelista
Conversazioni eclettiche sulla cultura e le mode anglosassoni: le Lettere dall’Inghilterra e gli epistolari di Ugo Foscolo

Loretta Marcon
Viaggi immaginari e peregrinazioni reali nel carteggio di Giacomo e Paolina Leopardi

Stefano Pifferi
Per una forzatura del paradigma: l’odeporica sub specie ‘impressioni’ di Cesare Malpica

Giovanni Turra
Il reportage dimenticato: Le vie della città. Documenti di vita americana di Emilio Cecchi

Sara Da Ronch
Luoghi che tracciano destini negli scritti di Anna Banti

Francesco Mereta
Il Piemonte «che non si perde»: echi letterari tra spazio geografico e spazio letterario

Elena Rampazzo
Dal sogno della Nouvelle France al Koala Club: Le isole del Paradiso di Stanislao Nievo

Michela Manente
Il Viaggio Verona-Parigi di Maria Luisa Spaziani

Francesco Rizzo
Il viaggio come simbolo di un’incompiuta transizione: il caso delle antologie Under 25

Arte e scrittura italiane sull’estremo Oriente
a cura di Daniela Shalom Vagata

Francesco Eugenio Barbieri
Il Giappone e la nuova generazione di scrittori italiani: Francesca Scotti da L’origine della distanza a Ellissi

Antonella Mauri
Quando gli estremi si toccano. L’immagine del Giappone ‘fratello’ dell’Italia fascista

Anna Lisa Somma
«Un mondo, un destino: l’Oriente!»: il Paese del Mikado in Al Giappone. Impressioni di una viaggiatrice (1914) della Baronessa di Villaurea

Olimpia Niglio
Il linguaggio della cultura giapponese nei taccuini di viaggio di Fosco Maraini, Mario Gromo e Carlo Scarpa

Matteo Casari
Improvvisazione italiana, codificazione giapponese: un percorso interculturale tra kyōgen e Commedia dell’Arte

Claudia Dellacasa
Tra arte e natura. Riflessioni sulla sprezzatura nei racconti giapponesi di Maraini, Calvino, Parise e Tabucchi

Il testo “fuori luogo”
a cura di Luciana Pasquini

Luciana Pasquini
Il testo letterario in italiano alla conquista delle Americhe. Diffusione e ricezione all’estero del repertorio teatrale ottocentesco

Bambina Chiavelli
Le peripezie intercontinentali di un dramma italiano. Suor Teresa di Luigi Camoletti (1848)

Le sfide dell’interpretazione letteraria

Margini e centro: funzioni, relazioni e forme della scrittura postillatoria tra medioevo e modernità
a cura di Loredana Chines e Paola Vecchi Galli

Sara Fazion
Petrarca politico e Seneca tragico (ms. Escorialensis T III 11): natura e società tra centro e margine

Elisabetta Tonello
Sulla marginalità delle rime giullaresche

Giacomo Ventura
«Heu bone Codre…»: postille come tracce di un dialogo a distanza tra Antonio Urceo Codro e i suoi lettori

Giuditta Cirnigliaro
«Dì della voce per l’aria»: l’indagine degli elementi naturali nei repertori leonardiani di parole e immagini

Il lettore di carta. Luoghi e corpi dei lettori nelle rappresentazioni della lettura
a cura di Giovanna Rizzarelli e Cristina Savettieri

Simona Inserra
La rappresentazione del lettore nelle illustrazioni xilografiche di alcune edizioni a stampa del XV secolo: iniziali figurate con lettori in uso nell’officina veneziana dei fratelli Giovanni e Gregorio de Gregori

Martina Taliani
«Che vi piacci aspetar fin in stasera». Il pubblico urbinate del poema cavalleresco tra finzione e realtà

Marta Riccobono
Gli effetti funesti dei romanzi francesi sulle lettrici. A proposito dell’Agnese di Concettina Ramondetta Fileti

Marzia Beltrami
Se una notte d’inverno un viaggiatore: il corpo virtuale del lettore e l’esperienza di lettura come materia narrativa

Le edizioni commentate. Note, questioni, riflessioni sulle ricerche in corso
a cura di Vincenzo Caputo e Rosanna Morace

Gennaro Tallini
La Sposizione di Petrarca di Giovanni Andrea Gesualdo «come a Minturno piace»

Claudia Russo
Un’edizione critica e commentata di liriche burlesche: il caso dei ternari di Giovanni Della Casa

Dai cantieri del Novecento. Commentare la poesia contemporanea
a cura di Giuseppe Andrea Liberti

Giuseppe Andrea Liberti
I cantieri del Novecento. Un’introduzione

Angela Siciliano
La poesia ‘millefoglie’ di Giovanni Testori: modelli scritturali, iconografici e storico-letterari nell’Ultima processione di S. Carlo

Chiara Galassi
Intrecci e rarefazioni fra poesia e vita di Valentino Zeichen, un “vecchio ragazzo”

Marianna Marrucci
Note per un commento a La ballata di Rudi di Pagliarani

Dal testo alla scena: percorsi di transcodificazione tra letteratura, teatro e cinema
a cura di Annalisa Castellitti

Silvia Acocella
La transcodificazione de I sei personaggi in cerca d’autore: dal progetto di romanzo alle immagini-movimento

Giuseppe Pesce
Il dopoguerra infinito di Napoli

Paolo Quazzolo
Adattamenti e riletture drammaturghiche nel teatro di Fulvio Tomizza

Brigida Esposito
Metamorfosi di un sindaco. Il Sindaco del Rione Sanità dal teatro al cinema

Lorenza Cuomo
I Promessi Sposi da Manzoni a Bonnard: la prima rilevante trasposizione cinematografica del romanzo di Don Lisander

Flavia Crisanti
Il teatro di narrazione tra romanzo e cinema: dallo spazio fisico allo spazio scenico

L’ecologia nella letteratura del Novecento
a cura di Tiziana Piras

Francesca Valdinoci
Le città insostenibili: la questione ecologica nei Racconti, in Marcovaldo e nelle Città Invisibili

Rosario Vitale
L’impronta ecologica nella poesia di Giorgio Caproni

I confini della narrazione: costume, società e pensiero scientifico

La carne, il matrimonio, la città nel teatro italiano da Goldoni a Pirandello
a cura di Francesca Pia Castellano e Giulia Tellini

Loredana Palma
Matrimoni, convenzioni e rituali sociali ne I mariti di Achille Torelli

Letteratura filosofia catastrofi. L’antico e mai dismesso confronto
a cura di Marino Biondi

Erika Bertelli
Le lunghe guerre per l’ambiente di Elena Croce

Laura Bardelli
L’esplosione implosiva di Luciano Bianciardi

Costanza Geddes da Filicaia
Paesaggio, natura e società nelle Città invisibili

La parola che cura (Centro studi di Medical Humanities)

a cura di Gino Ruozzi

Alessandro Ferioli
Medicina e parole che curano nella letteratura delle due Guerre mondiali

Patologie narrative: raccontare la malattia tra letteratura e medicina
a cura di Sebastiano Valerio

Itala Tambasco
«L’omor che mal converte». Quando la mente condanna: Dante e Boccaccio

Maria Di Maro
Partenope appestata: poesia, riflessione morale e scienza medica intorno alla peste del 1656

Chiara Ferrara
«Come un fanciullo armato». A proposito delle patologie goldoniane

Roberta Biscozzo
Il corpo come sintomo. Convulsioni e anoressia nella nevrosi letteraria

Luca Chiurchiù
«La disgrazia più cattiva, più nera, più velenosa». Impotenza come metafora ne Il bell’Antonio di Vitaliano Brancati

Antonio R. Daniele
Forme patologiche nella scrittura di Dino Buzzati: il morbo come agente narrativo

Mariangela Lando
Della Rabbia, il poema inedito di Vincenzo Malacarne: un possibile percorso di ricezione tra poesia, medicina e letteratura didascalica in versi

Teresa Agovino
Salendo le “Antiche scale” con Tobino. Quando il medico si fa narratore

La letteratura tra i banchi di scuola

Letteratura e cinema in classe
a cura di Gabriele Cingolani e Michela Costantino

Michela Costantino
Omaggio al cinema dei Taviani. Innesti ed intrecci

Gabriele Cingolani
Tradire la storia, cercare la verità. Due note in forma di didascalia sul cinema dei Taviani e la scuola

Domenica Elisa Cicala
Dalla pagina allo schermo: Pirandello in classe

Fabio De Propris
La voce cantata nei film. Un sondaggio nel Novecento e nel XXI secolo attraverso cinema e canzoni

Vittoria Foti
Uso didattico del cinema di Pasolini: Medea e Il Decameron

Luisa Mirone
Fasci di lettere da Una giornata particolare

Stefano Rossetti
La scuola allo specchio

Cinzia Ruozzi
La scuola allo specchio. Rappresentazione e realtà della professione docente nella narrativa di Albino Bernardini e Sandro Onofri

Rita Sepe
Nuovi doveri per un mondo alla rovescia. Le proposte di Francesco giullare di Dio

Il racconto del corpo. Natura, metamorfosi, deformazione. Diventare altro/diventare l’altro
a cura di Adriana Passione

Raffaella Romano
Non solo occhi: il corpo e la sua funzione nella Divina Commedia

Adriana Passione
Valerio Magrelli e Franco Arminio. Il corpo del testo, il testo del corpo

Giuditta Grosso
L’Ibrido e l’animale nella letteratura del secondo Novecento. Un percorso didattico

Patrizia Cotugno
La ricerca dell’altro attraverso il linguaggio della normalità e della malattia. Fratelli, di Carmelo Samonà, Einaudi 1978, Sellerio 2008

Gloria Scarfone
Sé, corpo e alterità in A perdifiato di Mauro Covacich

Il condominio. Lo spazio della modernità
a cura di Ida Crispino

Ida Crispino
La struttura ‘condominiale’ della narrativa del secondo Novecento: Carlo Emilio Gadda e Dino Buzzati

Emira Armentano
Il “condominio” in letteratura: da LUOGO della modernità a NONLUOGO della post-modernità. Quando il condominio si trasforma in iper-centro-inclusivo

Il lavoro nella letteratura dal XIX al XXI secolo
a cura di Luigia Cavone

Claudia Colombo e Magda Indiveri
I due mestieri di Primo Levi

Rita Ceglie
Il lavoro, la città e i suoi conflitti in Volponi, Biancardi, Parise

Luigia Cavone
Da Darek e Vincenzo Buonocore a Bortolo Castagneri

Luoghi e paesaggi letterari
a cura di Claudia Mizzotti

Cinzia Spingola
Quando i luoghi raccontano la Storia (e le storie), tra realtà, finzione e memoria

Cristina Nesi
Pianure e oralità nella letteratura degli anni Ottanta: Gianni Celati e Sebastiano Vassalli

Giorgia Totola
A spasso per Lisbona in compagnia di Antonio Tabucchi

Selve oscure e luoghi ameni: percorsi didattici intorno alla rappresentazione della natura nella letteratura italiana
a cura di Guglielmo Barucci e Paolo Borsa

Linda Cavadini
L’Inferno di Dante: luoghi reali, immaginari e possibili. Una proposta di percorso in classe nella scuola secondaria di primo grado

Simona Lomolino
«Quel cielo di Lombardia…» Una nuova proposta didattica per il cap. XVII dei Promessi sposi

Emanuela Bandini
La natura tra minaccia e idillio nell’arte e nella letteratura: uno stereotipo?

Letteratura, periferie, strade
a cura di Monica Bottai

Francesca Romana Camarota
«Stanotte Roma è meno nera»: l’attraente repulsione di Roma fuori dalla città di marmo nella letteratura, nelle canzoni e nei film degli ultimi anni

Francesca Valdinoci
The Wall Experience. Un progetto didattico interdisciplinare

Monica Bottai
Incontri letterari (possibili?) dentro le periferie

Italiano L2. Conoscenze e competenze

La cultura italiana come strumento di scoperta dell’altro. Riflessioni in margine ad alcune esperienze didattiche
a cura di Souad Khelouiati e Nadjiba Aoudi

Nadjiba Aoudi
L’apprendimento dell’italiano in Algeria con esempi di interlingua

Souad Khelouiati
La cultura italiana come strumento di scoperta dell’altro. Riflessioni in margine ad un’esperienza didattica

Serena Bianco
Imparare a tradurre il cinema: appunti per una didattica dell’italiano LS basata su un modello di integrazione delle quattro abilità linguistiche

Back to top